S.S.16 INTERPELLANZA PARLAMENTARE

Su richiesta del movimento PRO CIVITATE l’on.le Adriana POLI BORTONE il 26 gennaio 2011 nell’ambito della Seduta n. 493 ha prodotto una interrogazione parlamentare al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (rif Atto n. 4-04436) sullo stato dei lavori della Variante della tangenziale SS16 a sud di BARI, per sollecitare ancora una volta l’indirizzo dei fondi destinati alle infrastrutture, verso questa opera di primaria importanza per lo sviluppo urbanistico a sud di Bari e per i residenti della zona.

Poli Bortone – Interpellanza Par Lament Are

RAI 3 – SS16 IL TRATTO DELLA MORTE

Dopo l’ennesimo incidente mortale, la redazione di Rai3 si è nuovamente interessata alla questione SS16 realizzando un secondo servizio giornalistico che riguarda il tratto di tangenziale che lambisce le abitazioni di San Giorgio – Torre a mare.

Di seguito si pubblica:

1) il video, tratto dalla trasmissione di RAI3-Buongiorno Regione

2) l’articolo, scritto da Rosalia Balice, che trae importanti conclusioni a seguito delle vicende che stanno verificandosi su questa strada. http://unastradaperlavita.myblog.it/

 

Rai3-Una Strada Per La Vita-ok

Free Blogger

 

San Giorgio – SS16 Il tratto della morte

Altissimo è il tributo di morti che questo tratto di strada richiede ogni anno.

Soprattutto in estate, durante le calde e assolate giornate, imminente si nasconde la tragedia dopo quella curva, da poco tempo segnalata dall’ANAS con dispositivi luminosi, che non fa minimamente presagire che su quel tratto di strada sono presenti degli accessi ad abitazioni nonché a delle strade interne.

Io che abito li, proprio a ridosso della Tangenziale sul tratto di San Giorgio, non posso far altro che constatare il susseguirsi di incidenti che ogni giorno si verificano con una cadenza impressionante.

Certo, molti si concludono con un brutto spavento, ma capita la volta in cui… “ci scappa il morto” ed anche quest’anno, puntale come sempre, si è verificato.

Il più delle volte si attribuiscono colpe a fattori ambientali:

<<la fatalità! …>>dice qualcuno;

<<la velocità! …>>dice qualcun altro, ma il vero motivo che porta questa strada ad essere spesso ricordata nelle cronache dei giornali è di natura strutturale.

Una tangenziale ad elevato traffico non dovrebbe essere, per nessun motivo, costruita a ridossi di abitazioni, facendosi così carico sia del traffico di lunga percorrenza che del traffico urbano, notoriamente più lento.

Ad una strada di tale portata non dovrebbe essere consentito di allargare la propria carreggiata a discapito dell’area di pertinenza delle abitazioni esistenti i cui accessi ora si ritrovano direttamente sulla carreggiata.

Qualcuno ha più volte sostenuto la tesi che le abitazioni esistenti, quelle con affaccio direttamente sulla tangenziale, sono abusive.

Non è vero! ….Nulla di più falso.

Quelle case, tutte con regolare licenza edilizia, esistevano già da quando la SS16 era una normale strada ad una corsia per ogni senso di marcia e non pretendeva certo di essere quella importante arteria viabile che congiunge l’Italia al Salento.

Penso che dovrebbero essere individuate delle chiare e precise responsabilità visto che i soprusi, praticati da parte di Amministrazioni ed Enti Locali a discapito dei residenti e degli automobilisti che percorrono questo tratto di strada sono evidenti.

Vorrei pubblicare di seguito una raccolta fotografica che rappresenta solo una piccola parte degli incidenti stradali che su tale tratto di strada si sono verificati.

 

Si consiglia di vedere le foto in “FULL SCREEN” cliccando all’interno dell’immagine.

 

 

Comitato San Giorgio Bari

Leonardo

 

INCONTRO CON IL PREFETTO – VERBALE

Il giorno 9 febbraio presso la Prefettura di Bari, il Comitato San Giorgio Mare ha partecipato ad una riunione volta ad esaminare le problematiche concernenti la sicurezza della circolazione stradale lungo la S.S. 16 nel tratto  811+350 e 813+500, in prossimità di San Giorgio-Torre a Mare.

Alla riunione, presieduta dal Viceprefetto Vicario, dott.ssa Bellomo, hanno partecipato:

-) il Capo Compartimento dell’Anas, ing. Marzi.

-)il Comandante della Sezione di Polizia Stradale di Bari, dott. Rufini Mastropasqua

-)il Comandante della Polizia Municipale di Bari, dott. Donati

-)il Dirigente dell’Area III della prefettura di Bari, dott. La polla

-)il dott. Ugenti e la dott.ssa Balice del Comitato Pro Civitate

-)la dott.ssa Mesto e l’ing. Biondi del Comitato San Giorgio Mare.

In sintesi anticipo le conclusioni che l’incontro ha prodotto:

1)saranno rivisti i limiti di velocità che verranno elevati dagli attuali 50 a 70 Km/h.

2)saranno rimodulati anche i limiti esistenti nel tratto di strada che precede immediatamente quello di Torre a Mare.

3)saranno attivate postazioni di controllo elettronico della velocità presidiate dalle forze di polizia.

4)è allo studio l’ipotesi di installare dispositivi di controllo elettronico della velocità in sede fissa, omologati per poter funzionare anche senza la presenza degli agenti.

5)l’Ente proprietario della strada provvederà ad adeguare e potenziare la segnaletica stradale recante i limiti di velocità e quella di informazione sull’esistenza delle postazioni di controllo elettronico della stessa velocità.

In merito alla progettazione della ” Variante alla  SS16″ che a noi sta particolarmente a cuore,  l’ing.  Marzi rende noto che il progetto preliminare è stato già approvato e che il progetto definitivo si trova in Conferenza di servizi.

L’opera non è coperta ancora da finanziamento e risulta inserita nei programmi quadro delle opere pubbliche sia a livello regionale che nazionale.

Vi rimando alla lettura più dettagliata del verbale di seguito pubblicato.

Incontro Con Prefetto Verbale

Comitato San Giorgio Bari

 

 

RICHIESTE

Di seguito si pubblicano le richieste, inoltrate nuovamente ai rispettivi enti interessati, nel tentativo di avere:

1) Fermate di autobus: il pullman quando passa per San Giorgio non si ferma, forse perche le fermate sono lasciate alla libera interpretazione e discrezione degli autisti dell’A.M.T.A.B. visto che sono segnalate da un uncino di ferro senza alcuna tabella di orari.

2) Pensiline alle fermate degli autobus: nella scorsa campagna elettorale lo stesso sindaco Michele Emiliano, dopo aver parlato della riqualificazione del nostro quartiere, aveva promesso l’installazione di pensiline. Sono passati mesi ormai da quelle false promesse e siamo qui, ancora una volta, a chiedere delle banali pensiline alle fermate degli autobus, semplicemente perchè utili agli anziani alle donne e ai bambini che in inverno sono costretti a prendere il pullman con il maestrale che gela la faccia.

3) Luce sul tratto della SS16 dal km 811,400 al km. 812,400. Sono circa 20 giorni che la luce dei lampioni, in questo tratto di strada, manca del tutto. Non vorremmo ritrovarci, come è già capitato, con dei camion che vengono direttamente nelle nostre case a farci visita. Inoltre, si ribadisce ancora una volta, la necessita di intensificare la SEGNALETICA, L’ILLUMINAZIONE E IL RESTRINGIMENTO DELLA CARREGGIATA, VISTA LA PERICOLOSITA’ DELLA ZONA DENSAMENTE ABITATA DA RESIDENTI CON ACCESSO DIRETTAMENTE SULLA TANGENZIALE

 

Richieste Fermate Amtab+ Pensiline

 

 

Richiesta Anas Ripristino Illuminazione

 

Comitato San Giorgio Bari

 

VIDEO – PRIGIONIERI DELLA TANGENZIALE

Ciao a tutti,

In questo ultimo periodo sono stati trasmessi, su diverse emittenti televisive, dei servizi video che hanno riguardato il quartiere di San Giorgio.

Alcuni sono dei video che, in maniera molto simpatica ed ironica, richiamano l’attenzione sui problemi del nostro quartiere altri, invece, sono degli importanti servizi giornalistici che trattano argomenti a noi particolarmente a cuore.

Molti di questi video verranno riproposti in questo blog nelle prossime settimane(1 a settimana).

Mi scuso sin da ora per il montaggio-video non professionale che ho dovuto fare, spero comunque che la visione sia a tutti gradita.

 

Per questa settimana vorrei proporre il video trasmesso da “Buongiorno Regione” (il telegiornale regionale di Rai-3) che approfondisce le ultime vicende legate al nuovo tratto di tangenziale che noi residenti di S. Giorgio auspichiamo da 20 anni.

 

In pratica sembrerebbe che il famoso progetto “variante alla tangenziale nel tratto japigia/torre a mare”quello presentato alla fiera del levante circa 2 anni fa, dal costo di 80 milioni di euro non verrà mai più preso in esame.

(vorrei ricordare che proprio in quei giorni noi residenti di San Giorgio protestavamo con striscioni e cartelli)

 

variante alla tangenziale 16

 

Il nuovo progetto, elaborato a seguito di una concertazione tecnica tra i diversi comuni ed enti interessati, risana oltre i problemi di traffico verso Lecce, quindi anche i problemi di San Giorgio/Torre a Mare, anche i problemi del nodo ferroviario di Bari.

 

 

 

nuovo progetto ss16

 

Il tracciato prevede la realizzazione di un tratto di strada a 3 corsie per ogni senso di marcia e partirebbe da zona aeronautica vicino mungivacca per poi raccordarsi all’attuale SS16 nel tratto tra Torre a Mare e Mola.

Lunghezza stimata circa 16 km di strada.

Costo dell’opera 240 milioni di euro circa.

Un costo enorme che speriamo venga quanto prima stanziato visto che il progetto, per la sua realizzazione, è legato alla copertura finanziaria che non c’è ancora.

 

Di seguito il video che trae spunto dalla segnalazione dell’Ing. Biscardi, frontista della SS16 a San Giorgio.

sigla1/2

 

servizio 2/2