RAI 3 – SS16 IL TRATTO DELLA MORTE

Dopo l’ennesimo incidente mortale, la redazione di Rai3 si è nuovamente interessata alla questione SS16 realizzando un secondo servizio giornalistico che riguarda il tratto di tangenziale che lambisce le abitazioni di San Giorgio – Torre a mare.

Di seguito si pubblica:

1) il video, tratto dalla trasmissione di RAI3-Buongiorno Regione

2) l’articolo, scritto da Rosalia Balice, che trae importanti conclusioni a seguito delle vicende che stanno verificandosi su questa strada. http://unastradaperlavita.myblog.it/

 

Rai3-Una Strada Per La Vita-ok

Free Blogger

 

San Giorgio – SS16 Il tratto della morte

Altissimo è il tributo di morti che questo tratto di strada richiede ogni anno.

Soprattutto in estate, durante le calde e assolate giornate, imminente si nasconde la tragedia dopo quella curva, da poco tempo segnalata dall’ANAS con dispositivi luminosi, che non fa minimamente presagire che su quel tratto di strada sono presenti degli accessi ad abitazioni nonché a delle strade interne.

Io che abito li, proprio a ridosso della Tangenziale sul tratto di San Giorgio, non posso far altro che constatare il susseguirsi di incidenti che ogni giorno si verificano con una cadenza impressionante.

Certo, molti si concludono con un brutto spavento, ma capita la volta in cui… “ci scappa il morto” ed anche quest’anno, puntale come sempre, si è verificato.

Il più delle volte si attribuiscono colpe a fattori ambientali:

<<la fatalità! …>>dice qualcuno;

<<la velocità! …>>dice qualcun altro, ma il vero motivo che porta questa strada ad essere spesso ricordata nelle cronache dei giornali è di natura strutturale.

Una tangenziale ad elevato traffico non dovrebbe essere, per nessun motivo, costruita a ridossi di abitazioni, facendosi così carico sia del traffico di lunga percorrenza che del traffico urbano, notoriamente più lento.

Ad una strada di tale portata non dovrebbe essere consentito di allargare la propria carreggiata a discapito dell’area di pertinenza delle abitazioni esistenti i cui accessi ora si ritrovano direttamente sulla carreggiata.

Qualcuno ha più volte sostenuto la tesi che le abitazioni esistenti, quelle con affaccio direttamente sulla tangenziale, sono abusive.

Non è vero! ….Nulla di più falso.

Quelle case, tutte con regolare licenza edilizia, esistevano già da quando la SS16 era una normale strada ad una corsia per ogni senso di marcia e non pretendeva certo di essere quella importante arteria viabile che congiunge l’Italia al Salento.

Penso che dovrebbero essere individuate delle chiare e precise responsabilità visto che i soprusi, praticati da parte di Amministrazioni ed Enti Locali a discapito dei residenti e degli automobilisti che percorrono questo tratto di strada sono evidenti.

Vorrei pubblicare di seguito una raccolta fotografica che rappresenta solo una piccola parte degli incidenti stradali che su tale tratto di strada si sono verificati.

 

Si consiglia di vedere le foto in “FULL SCREEN” cliccando all’interno dell’immagine.

 

 

Comitato San Giorgio Bari

Leonardo