SAN GIORGIO – PROSTITUZIONE

Da sempre dimenticati, San Giorgio ogni anno balza sulle pagine di cronaca nera per la morte silenziosa di prostitute, anche loro vittime della strada. Nella scorsa estate diverse ragazze sono morte nel tentativo di sfuggire alla polizia impattando con i veicoli che transitavano lungo la tangenziale.

Come ben sapete San Giorgio è forse il quartiere dove questo fenomeno è particolarmente dilagante più di ogni altro quartiere della città di Bari. A tal proposito segnalo l’articolo apparso sul giornale telematico Barilive il 17/12/2009 per promuovere la lodevole iniziativa di Giraffa Onlus l’associazione che assicura alle ragazze vittime della prostituzione un concreto aiuto per uscire dal giro e per pubblicizzare il numero verde 800 290 290 che chiunque potrebbe comporre nel tentativo di aiutare le numerose donne vittime della tratta. (clicca qui per leggere l’articolo di Giraffa Onlus su barilive).

Riprendiamo quindi, dopo la pausa natalizia, la divulgazione di video che hanno riguardato il nostro quartiere.

Questa settimana sottopongo alla vostra attenzione un bellissimo servizio giornalistico andato in onda sull’emittente televisiva Telebari che tratta appunto della prostituzione a San Giorgio.

Guarda il video.

Comitato San Giorgio Bari

SAN GIORGIO – PROSTITUZIONEultima modifica: 2010-01-11T13:23:00+01:00da csgm
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “SAN GIORGIO – PROSTITUZIONE

  1. la miglior cosa e’ farle rimpatriare cosi non succede nulla a nessuno e si ripulisce l’ambiente da questa feccia di gente…incominciamo ad impedire l’ingresso in italia…e poi vedi come la nostra terra incomincia un po a ripulirsi…diamo il buon esempio!!!hanno buttato giu il buon nome del paese di san giorgio…non e’ giusto!!!!via la feccia di negre ,rom e rumeni…basta con la tratta!!!

  2. Che skifo di italiani. La feccia da defecare sono quelli che fanno commenti razzisti! a lavorare in africa dovremmo mandarli , altro che firmarsi “dux” (come il maiale appeso alla pensilina di piazzale loreto), a lavorare, questi scansafatiche, così imparano la realtà. Il foglio di via ci vuole a certi “italiani” di cui la società civile si vergogna, e abbiamo bisogno di correggere o espellere.

  3. IO aggiungerei che il foglio di via andrebbe dato anche e soprattutto ai clienti ( quelli sì che sono certamente bravi cittadini italiani come colui che si firma dux)!!!Basta ipocrisia!se ci sono tante povere ragazze sbattute per strada è grazie a questi uomini di merda!

Lascia un commento